Life
Lascia un commento

Ricordi di un’estate quasi…casalinga, tra Lazio e Abruzzo

Ostia al tramonto

Quest’anno niente vacanze avventurose, niente aerei verso paesi lontani. Tutt’al più qualche centinaio di km in macchina. È che quest’anno ho un “ospite a bordo” e anche se non mi ha dato grossi problemi ( se non quelli digestivi), mi ha un po’ frenato nella scelta delle vacanze.

Poco male, quest’anno abbiamo sceltola spiaggia sotto casa, la montagna, il lago e naturalmente il mare abruzzese perché come recita il noto brano degli anni ’60 “per quest’anno non cambiare, stessa spiaggia stesso mare”!

Un weekend da ricordare lo abbiamo trascorso tra Bolsena e Civita di Bagnoregio. A Bolsena c’era una festa medievale con tanto di palio e gara di tiro con l’arco. Per vederla però sono dovuta correre in farmacia a comprare un repellente contro le zanzare, che banchettavano sulle mie gambe. Bellissima la gara e foltissima la presenza di turisti stranieri, specialmente tedeschi. Devono essere degli habitué perché nel paese la gran parte dei negozi ha le insegne in tedesco.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Non potevamo farci mancare una sosta ad un agriturismo vista lago di Bolsena per gustare delle prelibatezze a base di cinghiale ( mi viene ancora l’acquolina in bocca).

Una serata l’abbiamo trascorso a Civita di Bagnoregio, borgo poco distante, noto per essere definito come “la città che muore”. Costruita sul tufo, come gran parte del viterbese, Civita di Bagnoregio è un borgo raggiungibile attraverso un ponte riservato ai pedoni, i ciclomotori e…ai trattori. È circondata dai calanchi che ne rendono il panorama mozzafiato, ma che fanno capire come mai il borgo sia stato abbandonata. Ora le case sono state riportate agli antichi splendori e sono un’ottima idea per chi voglia passare qualche giorno di relax, specialmente nella stagione estiva.

Civita di Bagnoregio

Civita di Bagnoregio

Questa volta siamo arrivati a Civita di Bagnoregio di sera per partecipare alla Notte Bianca del Jazz, tanta gente e ottima musica.

Notte bianca del jazz a Civita di Bagnoregio

Notte bianca del jazz a Civita di Bagnoregio

Il caldo quest’anno si è fatto sentire e mi sono sentita davvero fortunata ad abitare a 50 m dalla spiaggia. Ogni momento è stato buono per una nuotata rigenerante, specialmente al tramonto.

Ostia al tramonto

Ostia al tramonto

E quando il caldo si è fatto soffocante, ci siamo inerpicati sui monti alla volta di Leonessa (provincia di Rieti) ad una altezza di 900 metri.

Verso Leonessa

Verso Leonessa

15 gradi meno di Roma ed  un pomeriggio di pioggia, il piacere di indossare un golfino e le scarpe chiuse e la notte aver bisogno della copertina! Una favola!

Leonessa

Leonessa

Senza contare che il nostro ospite è un cuoco provetto, che  tra le tante prelibatezze ha sfornato pizze impastate con le sue mani e guarnite con i soli frutti dell’orto! Cosa volere di più?

Le pizze di Alberto

Le pizze di Alberto

E come dicevo all’inizio, c’è sempre un momento nel corso della stagione estiva in cui non si sfugge al ritornello che fa “per quest’anno non cambiare, stessa spiaggia stesso mare” e si parte verso la costa abruzzese.

Tra ombrelloni colorati

Ombrelloni adriatici

Ombrelloni adriatici

Pranzo di Ferragosto a base di pesce

Gnocchi allo scoglio

Gnocchi allo scoglio

Serate alla scoperta di dolci tipici abruzzesi dal nome inaspettato:

Fregne: dolci abruzzesi

Fregne: dolci abruzzesi

Ed ecco gli estimatori del dolce abruzzese dal nome “particolare”

Mangiatori di dolci abruzzesi (fregne)

Mangiatori di dolci abruzzesi (fregne)

Il caldo da alla testa, guardate che affare

Super saldi

Super saldi

E poi le spiagge libere e senza barriere architettoniche ( Ostia guarda e impara!)

Montesilvano senza barriere

Montesilvano senza barriere

E poi anche se “per quest’anno non cambiare” ti imbatti in posti di estrema bellezza, che per raggiungerli devi faticare un po’ ma che poi ti regalano una emozione senza eguali.

Punta Aderci

Punta Aderci

Eccoci nella riserva naturale di Punta Aderci, nel territorio di Vasto.

Riserva naturale di Punta Aderci

Riserva naturale di Punta Aderci

Con un’immagine così non mi resta che salutare l’estate 2015. La prossima saremo in 3!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...