Life
Lascia un commento

Il rosa che mi piace, quello del mese della prevenzione del cancro al seno

ottobre 2015: mese della prevenzione del cancro al seno

Quando sei giovane, la vita ti sembra un sentiero lunghissimo. Certamente pieno di buche, ma anche ricoperto di stelle, con tante curve, salite e discese e cambi di percorso. Quando siamo giovani il nostro sentiero è fatto di infinite possibilità. Quando siamo giovani ci sentiamo immortali.

Lungo il nostro sentiero siamo accompagnati da familiari, amici. Alcuni ci accompagnano per un pezzo di strada, alcuni li ritroviamo dopo tanto tempo, altri improvvisamente scompaiono e solo allora capiamo che non siamo immortali.

È capitato anche a me. Dieci anni fa ho scoperto un nodulo. Di corsa dal medico, ecografia, mammografia. Per fortuna non era nulla, ma ogni anno ripeto l’ecografia e ogni due la mammografia. Ma non tutti sono stati fortunati come me. C’è stata la perdita improvvisa di una giovane amica, poi di una zia, infine la malattia di una cugina. Ma lei ce l’ha fatta, lei ha scoperto il suo cancro al seno in tempo. Ha combattuto, si è curata, è guarita. Ma questo non sarebbe stato possibile se non avesse deciso di fare una mammografia.

Noi donne siamo sempre impegnate. Vogliamo fare e controllare tutto, lavoro, famiglia, ma molto spesso ci dimentichiamo di prenderci cura di noi. Eppure basta poco, una telefonata e un paio d’ore all’anno per una ecografia e una mammografia. Sono esami semplici e per nulla dolorosi, ma che possono toglierci ogni dubbio e salvarci nel caso si scoprisse che c’è qualcosa che non va.

Le statistiche sono molto incoraggianti. Attualmente il 90% delle donne diagnosticate con il cancro al seno sono guarite. Tuttavia c’è un aumento del 30% nella fascia d’età tra i 25 e i 50 anni, segno che non si possono aspettare i 50 anni per fare i primi esami.

Autopalpazione, alimentazione corretta, attività fisica, ecografia e mammografia sono concetti che devono entrare a far parte della nostra vita perché una diagnosi precoce può salvarci la vita. La diagnosi precoce può farci continuare quel sentiero che abbiamo iniziato tanti anni fa e che è ancora lungo.

Questo mese di ottobre è colorato di rosa, il rosa della prevenzione del cancro al seno. Segniamolo in agenda affinché diventi un’abitudine.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...