Life
Comments 5

Quando il mio ragazzo era George Michael

George Michael

Giorni fa ero in compagnia di alcune mie amiche, quelle storiche, quelle conosciute al liceo con cui poi vai anche all’università. Amiche che fanno parte dei tuoi ricordi e della tua vita, che ci sono anche se non le senti per un paio di mesi, poi basta una telefonata, un’uscita e tutte le tessere del puzzle della vita si ricompongono.

Ebbene molto spesso durante le nostre uscite ci capita di ricordare episodi della nostra adolescenza, per lo più esilaranti. Si parlava di vecchie fiamme riviste tanti anni dopo, ragazzi che all’epoca ci sembravamo dei divi del cinema e che ora hanno perso molto del loro fascino. Ricordavamo gli squilli fatti ai ragazzi che ci piacevano, per fare quei numeri ci preparavamo per mezza giornata, senza poi sortire nessun effetto. All’epoca non c’era neppure il riconoscimento di chiamata!

Poi inevitabilmente, siamo passate a ricordare momenti dei quali siamo state protagoniste, situazioni che ci raccontiamo con le lacrime negli occhi per quanto sono esilaranti, ma che anni fa erano la ragione della nostra vita.

Così ad un certo punto siamo tornate a parlare di me e del mio primo indimenticabile amore. Sì perché il mio primo amore è stato davvero speciale, unico e così romantico da far sbiancare persino Cenerentola. Il mio primo amore è stato George Michael, quello degli Wham.

Ci siamo conosciuti una sera d’autunno a casa di mia cugina di Pescara, lei canticchiava una canzone guardando un video alla tv, “Wake me up before you go-go”, lui ballava con i suoi abiti colorati e i suoi capelli biondi (all’epoca aveva la stessa pettinatura di mia madre). È stato amore a prima vista, da quel momento George è diventato il mio ragazzo.

Ho atteso con pazienza l’uscita del suo album in Italia e sono corsa a comprarlo, compravo tutte le riviste in cui sapevo di trovare le sue interviste e le sue foto. Sul letto pochi giorni dopo c’era un suo poster a cui ogni sera raccontavo la mia giornata. Poi gli scrivevo pagine intere in cerca di consigli dichiarandogli il mio amore.

Poco prima di Natale in tv passavano il nuovo video degli Wham “Last Christmas” , ma il singolo non era ancora arrivato in Italia. Dopo varie ricerche ero riuscita a trovare un remix con una extended version e avevo trascinato mio padre a comprarlo per paura che qualcuno potesse arrivare prima di me.

George (Michael) era sempre con me. Mi accompagnava nelle mie giornate, nelle mie uscite, alle feste in cui ballavo sulle note della sua meravigliosa “Careless Whisper”. Ero persino riuscita a trovare una spilla del tutto simile a quella che compare nel video di “Last Christmas” e me l’ero appuntata al cappotto. In fondo era un regalo di George!

Ero felice ed innamorata. Era un amore puro, privo di sofferenze, pieno di sorrisi e di tanti sogni. Un amore completamente platonico, di quelli che non ti tradiscono e che non ti fanno soffrire. Un amore che mi piacerebbe che vivessero anche le ragazzine di oggi, molto spesso impegnate troppo presto in storie troppo grandi per loro.

George Michael è stato il mio ragazzo per molto tempo o almeno per il tempo necessario a farmi diventare grande. E anche se adesso ne ridiamo con le mie amiche, io penso a quei momenti con una incredibile tenerezza.

Annunci

5 Comments

  1. eravate molto romantiche, voi e i vostri diari stracolmi di ritagli di giornale.. non c’era internet e la foto di un musicista che piaceva o il testo di una canzone era un patrimonio quando lo si trovava 🙂
    splendida riflessione.

    • conta che io ascoltavo musica punk. quindi trovare una foto dei Sex Pistols o dei Clash era un impresa.. avevo una scatola con i ritagli, piccoli tesori che talvolta scambiavo con coetanei e coetanee.. la rarità comunque rendeva piú vivido il nuovo materiale.. anche il dover attendere che qualcuno ti passasse la cassetta di un disco che ancora non possedevi, c’era tutta una liturgia, compresa la domanda “per doppiarmelo ti serve un nastro da 45, 60 o 90?”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...