Travel
Comments 2

Il nostro Trentino

È sempre un piacere tornare in Trentino. Sin da piccola, con la mia famiglia, spostandoci anche nel bellissimo Alto Adige, abbiamo trascorso in questa regione delle bellissime vacanze estive, tra passeggiate e piccole arrampicate, e settimane bianche.

Quest’anno la vacanza è stata un po’ meno dinamica dal punto di vista delle escursioni. Purtroppo non si può fare molto con un passeggino, ma il territorio ci ha dato delle validissime alternative.

Abbiamo soggiornato a pochi chilometri da Trento, a Pergine Valsugana, una cittadina deliziosa e ben curata. Il nostro hotel, il Residence Hotel Miralago, era situato proprio sul piccolo lago di Canzolino, ideale per rilassarsi e, perché no, anche pescare.

Lago di Canzolino


Lago di Canzolino

Passeggiando intorno al lago, Viola ha scoperto che esistono altri animali oltre ai cani e si è innamorata delle anatre che nuotavano sulla superficie del lago. È stato difficile spiegarle che non fanno ba-ba ma più qualcosa di simile a qua-qua, ma ancora oggi non sembra esserne molto convinta.

Come prima gita, siamo stati al castello di Pergine Valsugana. Costruito nel XIII secolo, il castello si erge sulla cima del Colle Tegazzo e da lì domina il lago di Caldonazzo e l’Alta Valsugana. Parte del castello ora è un albergo, ma si possono visitare liberamente a Sala del trono, la Cappella di Sant’Andrea e la Prigione della goccia.

Castello di Pergine Valsugana


Castello di Pergine Valsugana

Castello di Pergine Valsugana

Spostandoci da Pergine, siamo andati a visitare Levico Terme. Levico è incorniciato dai monti del Lagorai, dalla zona degli Altipiani e dal Gruppo della Vigolana.

Di rito una sosta al Lago di Levico, dal quale prende vita il fiume Brenta.

Lago di Levico


Lago di Levico

Il paese offre una bella passeggiata e, nella settimana in cui eravamo lì, c’era in corso un festival del jazz con artisti internazionali.

Levico Terme


Levico Terme

Nuovo giorno, nuove avventure. Ci siamo spinti fino al Parco Faunistico di Spormaggiore, dove Viola ha potuto conoscere altri animali.

Per lo più, quelli presenti nel Parco Faunistico di Spormaggiore sono animali liberati provenienti da giardini zoologici.

Qui è possibile vedere l’Orso Bruno.

Parco Faunistico di Spormaggiore

Ci sono inoltre volpi, linci e lupi. Questi ultimi vivono in semi-naturalità. Non a caso si pregano i gentili visitatori di non avventurarsi fuori dal percorso segnalato. Nel parco è presente anche un’area dove vivono alcuni animali da cortile: conigli, galline, caprette e pony.

E dopo il parco, un altro lago. Stavolta siamo andati ad Andalo e dopo una merenda per rifocillarci, abbiamo fatto una passeggiata sul Lago di Molveno.


Questo lago è stato definito da Legambiente “il lago più bello d’Italia” e non posso che essere d’accordo. Lo spettacolo delle Dolomiti che si specchiano nelle acque del Lago di Molveno è veramente mozzafiato.

Andalo, Lago di Molveno


Andalo, Lago di Molveno


Andalo


Andalo

Non poteva mancare una visita a Trento, in realtà più di una. Adoro il centro storico di questa città, ma non ricordavo che d’estate fosse così calda!

Con l’occasione siamo andati a visitare il MUSE, il Museo delle Scienze di Trento. Disegnato da Renzo Piano, il MUSE ha aperto i battenti il 27 luglio 2013.

La visita parte dall’alto ossia dall’ultimo piano. Come spiega l’opuscolo informativo “il percorso espositivo del Muse usa la metafora della montagna per raccontare la vita sulla Terra. Si inizia dalla cima: terrazza e piano 4 ci fanno incontrare sole e ghiaccio, per poi scendere ad approfondire le tematiche delle biodiversità, della sostenibilità, dell’evoluzione, fino al piano interrato e alla meraviglia della serra tropicale.”

Un viaggio attraverso la conoscenza dei monti più alti, della natura alpina, per poi scoprire la lunga storia delle Dolomiti, quella dei primi uomini sulle Alpi e la scoperta della vita.

Anche i bambini possono divertirsi al MUSE. Per i bambini da 0 a 5 anni c’è uno spazio espositivo, il MAXI OOH, dove i bambini possono “sperimentare i sensi attraverso i sensi”.

Pavimenti, pareti, camere sensorizzate, virtuale e reale reagiscono e si modificano insieme allo spazio e ai suoi possibili utilizzi. Anche l’acqua, in bagno, potrebbe muoversi in modi nuovi, dalla doccia escono bolle di sapone, le luci che cambiano e le superfici dove si gattona e si cammina sono diverse e danno alla pelle sensazioni diverse. Una gioia e una scoperta continua per i bambini anche per noi genitori che li abbiamo accompagnati in questa avventura.

Non poteva mancare nella nostra settimana in Trentino la visita di una malga. Siamo andati alla Malga Stramaiolo, situata a 1.600 metri nel comune di Bedollo e precisamente sull’Altopiano di Pinè.


Alla malga abbiamo seguito una vera e propria lezione. Ci hanno fatto vedere come si fa il formaggio, come si nutrono le mucche, dove passano il loro tempo, come vengono munte.


Una lezione lunga ed interessante che ci ha fatto venire una gran fame. Quella giusta per gustare il piatto principale dell’agriturismo: spezzatino con crauti e polenta e formaggio della malga, proprio quello che abbiamo imparato a fare.


Dopo il Castello di Pergine, abbiamo fatto visita anche a quello di Thun.Il castello si trova nel comune di Ton nella bassa Valle di Non. Si tratta di una costruzione civile e militare tra le meglio conservate in tutto il Trentino. La storia racconta che il castello è entrato in possesso della famiglia Thun nel 1267 ed è rimasto per otto secoli di loro proprietà. Nel 1992 la Provincia Autonoma di Trento lo ha acquistato e dopo un accurato restauro lo ha aperto al pubblico.

castel-thun-in-val-di-non

L’ultima gita prima della partenza l’abbiamo fatta in Val di Fassa e precisamente a Moena.


Qui abbiamo approfittato per fare ghiotti acquisti. Abbiamo preso il Trentingrana, il famoso Puzzone di Moena, la Mortandela, la polenta taragna e confetture varie. Questo autunno saranno le pietanze per i nostri aperitivi e ci ricorderanno questa bellissima vacanza.

Annunci

2 Comments

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...