Life
Comments 11

Ci sono ancora tante marce da fare

Post serio del lunedì mattina.

Non mi piace quello che vedo intorno a me. Da quando ho una figlia, mi piace ancora meno. Questo mondo ci sta cambiando le carte in tavola. La tendenza è verso un  ritorno all’oscurantismo, una specie di restaurazione che vuole mettere in discussione diritti conquistati dopo anni di lotte.

Tutto questo non mi piace e non voglio che mia figlia  possa essere un giorno donna in una società che la ritiene un individuo di serie B.

Non siamo cresciute così io e mia sorella. Non abbiamo mai pensato di essere “femmine” e di non poter fare delle cose o di dover indossare un abito invece che un altro. I  nostri genitori ci hanno cresciuto con l’idea e la consapevolezza che avremmo potuto fare di tutto e diventare quello che volevamo.

Non a caso poi, sono andata a fare uno di quei lavori che molti ragazzi sognano, motori, piloti, gare. Nessuno nell’ambiente mi ha mai trattato con sufficienza. È stata sempre la mia professionalità a parlare per me.

Mi fa sorridere che Trump abbia detto alle donne che lavorano nel suo staff “Dress like a woman”, vestitevi come delle donne. Le donne si vestono come vogliono, come si sentono e anche a seconda del lavoro che devono svolgere. È questo il punto: le donne si vestono come vogliono. Non c’è una divisa per essere donna.

Non si può pensare che per rivendicare la libertà delle donne, si debba poi andare in giro come delle religiose. Purtoppo sono attualissime le due vicende che hanno visto protagoniste Diletta Leotta e l’attice btitannica Emma Watson.

Diletta Leotta è stata accusata di essersi presentata molto scoperta al festival di Sanremo, dove aveva parlato di cyberbullismo, raccontando anche una fastidiosa vicenda della quale era stata vittima.

Più recente la critica ad Emma Watson, da sempre in prima linea in favore dei diritti delle donne e non solo. Sembra che il suo errore sia stato apparire troppo sexy sulla copertina di Vanity Fair.

Pioggia di critiche per entrambe. Ma lottare per i diritti delle donne vuol dire essere libero di vestirsi come si vuole.

Ancora più spregevole è notare che il maggior numero di critiche arriva dalle donne. È proprio vero, le donne odiano le donne. Odiano quelle che non hanno paura di nulla, che sanno di avere il diritto e la libertà di poter fare ciò che desiderano. Forse più che di odio, si tratta di paura. Paura di non riuscire ad essere libere di vivere e di decidere.

Ci sono ancora tante marce da fare, amiche mie, perché questo non è il mondo che dobbiamo lasciare alle nostre figlie.
Seguitemi anche su A Lady in Rome 

 

 

 

Annunci

11 Comments

  1. Buongiorno Simona , ho apprezzato molto la tua riflessione e sono d’accordo con te . Sei una grande Donna . Ora mi permetto di condividere questo post sul mio profilo personale di feisbuk . Un bacione ✨💖

  2. Ma neanche ai nostri figli maschi. Perché alla fine se da adulti hanno certi pensieri lo si deve all’educazione che hanno ricevuto da bambini.
    Mchan
    Ps: ah, ma perché Trump nel suo staff ha anche delle donne??? 😛

  3. simona vero quello che dici e come te credo che con trump torniamo indietro al medioevo invece di procedere in avanti visto che i passi da fare per la liberta delle donne sono ancora molti…
    è vero tante donne odiano le altre donne: ma non tutte sono così, mi piace continuare a credere che ci sia un esercito di donne solidali l una con l altra tutte in lotta verso la parità, la libertà e soprattutto il rispetto di essere Donne.
    domani nel post parlerò di diverse GRANDI DONNE di oggi e di ieri che ne sono testimonianza… se ti va di venirlo a leggere
    baci e buona giornata
    daniela

  4. Le donne odiano le donne più degli uomini. Ho spesso notato che il cameratismo ed il supporto che si ha tra maschi tra donne diventa troppo spesso rivalità. Peccato!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...