Life
Comments 4

-5…4…3…2…1…0 all’annuale ritornello “quanto sei bianca!”

Mentre mi crogiolo nel soggiorno, al fresco del condizionatore, appunto su un foglio la lista delle cose da mettere in valigia. Ma andrà a finire come sempre, la lista volerà sotto qualche mobile o tra qualche rivista e tutto il certosino lavoro di what-to-pack list se ne andrà a quel paese. Oppure semplicemente ignorerò la preziosa lista perché tanto “ho tutto qui in testa” e dimenticherò la metà delle cose.

Prima al mare, poi la montagna, la valigia sarà anche quest’anno double-face: le infradito vicine alle scarpe da trekking e il costume nelle tasche del centogrammi.

Ma queste sono bazzecole. Appena arrivati sull’altra costa, c’è una prova da superare per iniziare la vacanza con i migliori auspici.

È come un rito di passaggio, una sorte di benedizione. È come avere una parola d’ordine per entrare in un posto segreto.

Attendo ogni estate questo particolare momento. Attendo che qualcuno, ogni anno diverso, la pronunci quella frase. Così l’estate passerà senza intoppi.

Ed ogni anno è solo una questione di minuti, magari di ore, ma quando meno te lo aspetti arriva quel qualcuno che ti guarda quasi con compassione, come se tu fossi vestito con abiti troppi grandi o magari degli anni ’80 e, con un po’ di malizia ed una finta esitazione ti dice “ma quanto sei biancaaaaaa!”

È questa la frase che ogni santissimo anno apre la mia vacanza sull’ Adriatico.Un tempo mi arrabbiavo, adesso sorrido, annuisco, concordo. È come se li facessi sentire delle persone migliori, realizzate.

E per la cronaca: arrivo bianca e parto bianca, ma con un sano colorito, per la gioia delle rughe che faticano a comparire.

Adesso vado. Ho delle prove da fare, devo migliorare l’espressione di compatimento.

CiVediamoACena

Annunci

4 Comments

  1. Certo che pure tu perché non ti fai un paio di lampade prima di partire? 😛
    Scherzi a parte, ma purtroppo storie vere, io adoro essere bianca latte e forse è anche grazie a questo che a 33 anni suonati ne dimostro non la metà, ma quasi, e non me lo dico da sola, ma lo pensano sempre tutti ed ogni volta che rivelo la mia età rimangono a bocca aperta.
    Buone vacanze!!! Io ho ancora una settimana di duro lavoro 😦
    Mchan

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...