Ultimi Articoli

Villa del Priorato di Malta

Villa del Priorato di Malta #cosebelle in Rome

One of the most famous views of Saint Peter’s Basilica is the one you can peek through the keyhole at the door of Priorato di Malta. Every day there’s a big queue of people waiting to see this incredible image of Saint Peter’s Cupola.

Villa del Priorato di Malta

Villa del Priorato di Malta

This is the main entrance to Villa del Priorato di Malta, located on Aventine Hill (one of the seven hills of Rome) and last week I booked a visit to discover what’s inside with Laura from Bellezze di Roma.  Villa del Priorato di Malta is home to the Grand Priory in Rome of the Sovereign Military Order of Malta. Villa del Priorato di Malta together with Palazzo Malta (located on Via Condotti) has an extraterritorial status since 1869.

Villa del Priorato di Malta

Villa del Priorato di Malta

We weren’t famous enough to enter from this famous door, so we got in from a secondary entrance which takes you directly to the Church of Santa Maria del Priorato.

1164

Chiesa di Santa Maria del Priorato

1163

Chiesa di Santa Maria del Priorato

Originally the Church was built in 939. At that time Odo of Cluny was given the Roman Palace of Alberic II of Spoleto, then it became a Cluniac Benedictine Monastery. In the 14th century, the Knights of Malta acquired the monastery and decided to rebuild the church in 1550.

In 1760, the Grand Prior of the Knights Cardinal Giambattista Rezzonico decided to give a new appearance of the estate. The architect Giovanni Battista Piranesi designed the new church, which was renovated between 1764 and 1766. The church represents one of the first examples of Neoclassical Architecture.

The church facade shows emblems of the military and naval associations of the Knights of Malta and the Rezzonico family heraldry with a clear allusion to Ancient Rome and Etruria.

Inside the church, white dominates the scene with the incredible sculptural altar designed by Piranesi.

Chiesa di Santa Maria del Priorato

Chiesa di Santa Maria del Priorato

Unfortunately, we weren’t allowed to visit the monastery

Villa del Priorato di Malta

Villa del Priorato di Malta

so we went to the beautiful garden that you can spot from the keyhole

Villa del Priorato di Malta

Villa del Priorato di Malta

Villa del Priorato di Malta

Villa del Priorato di Malta

The garden is romantic and full of exotic trees and plants that in May will be in bloom.

Villa del Priorato di Malta

Villa del Priorato di Malta

Villa del Priorato di Malta

Villa del Priorato di Malta

We also enjoyed amazing views of Rome from the terrace

Panorama dalla Villa del Priorato di Malta

Panorama dalla Villa del Priorato di Malta

Panorama dalla Villa del Priorato di Malta

Panorama dalla Villa del Priorato di Malta

Read the post in Italian

Happy New Year!

Fra qualche ora diremo addio a questo 2017. È stato un anno pieno di riflessioni, momenti complicati, cambiamenti da programmare e portare a termine. Delusioni e conferme. Viaggi inaspettati, prime scoperte di Viola, i suoi primi viaggi in aereo. Avrei voluto molto di più e ci sono ancora tante cose da sistemare, ma la fortuna più grande e che anche quest’anno è trascorso insieme a tutta la mia rumorosa e meravigliosa famiglia.

Auguri a tutti per un meraviglioso 2018!

A stroll (and memories) in Trastevere #cosebelle in Rome

I have a special bond with Trastevere. Our “affair” started a long time ago in an unforgettable way. It was my first day in my flat in Rome, in my first year of University. At that time, I was sharing the flat with my best friend and with an older friend.

Happy and tired for the emotional day, we didn’t expect to go out that evening, but someone knocked on the door. So, we met our neighbours from Tuscany. They were already friends of our flatmate and after a glass of Coke, they invited us to go to Trastevere.

We jumped in their old red Renault 4 and in 20 minutes we arrived at Trastevere. We spent the evening and part of the night walking in the alleys, stopping for a drink in a bar and chatting seated around the fountain of Piazza Santa Maria in Trastevere. It was really a perfect night, the very start of my Roman social life.

trastevere-vicolo-6

I rarely go to Trastevere during the day, but this time I had a date with a friend for lunch, so I decided to stroll around in the morning. I arrived at Trastevere by bus, and I walked for a while along Lungotevere Raffaello Sanzio.

Then I passed by Piazza Gioacchino Belli, Piazza Sidney Sonnino

Trastevere-ristorante-sonnino

and I took Via della Lungaretta.

Trastevere-vicolo-1

Some wine was already on the table…

Trastevere-rugantino-3

Mick Jagger smiled with a red nose…

Trastevere-graffiti

But what I like the most are the alleys of Trastevere.

trastevere-vicolo-3trastevere-panni-stesitrastevere-vicolo-pannistesi

trastevere-vespa

Then I arrived at Piazza Santa Maria in Trastevere.

trastevere-piazza-canon

I had a coffee in a bar.

trastevere-piazza-bar

I love to read the messages outside the restaurants.

trastevere-sedia

” Come inside and eat. Then pay and leave a tip!! ”

After my walk, I finally met my friend at Gino51, a typical trattoria romana.

trastevere-gino

We ordered pizzotte. I had one with mozzarella, spinach and sausage, while my friend decided for a pizzotta with mortadella and pistachio. They were tasty and very well cooked. The staff were friendly and very helpful.

trastevere-gini-2.jpg

Then we made our way to Piazza Trilussa

trastevere-trilussa

Just some tourists eating on the stairs. But I will be back soon for a night in Trastevere, all will be different!

Fabulous7: i Calendari dell’Avvento

Manca solo un giorno per la partenza del conto alla rovescia per il Natale. Per chi è ritardataria come me, ecco una lista dei Fabulous 7 Calendari dell’Avvento per il 2017, secondo me.

1. Kinder

Kinder

Kinder

C’è una cosa che non può mancare mai a casa nostra, il calendario dell’avvento Kinder. Sono da sempre golosissima del cioccolato Kinder e aprire giorno dopo giorno le caselline per trovare il bonbon è una gioia per il palato.

2. Loacker

Loacker

Loacker

E per le golose come me, non può mancare il calendario dell’avvento Loacker. Non c’è pralina che non mi piaccia ed è dura doverle condividire con il resto della famiglia! Vo ho mai detto che al liceo mi chiamavano signorina Kinder Loacker? Chissà perché!

3. Playmobil

Playmobil

Playmobil

Tra gli imperdibili c’è sicuramente il calendario dell’avvento di Playmobil. Diciamoci la verità, i Playmobil piacciono proprio a tutti!

4. Winter Wonderland di Sephora

Sephora

Sephora

Oltre a quelli con dolcetti e giochi, negli ultimi anni abbondano i calendari dell’avvento beauty.  Ci ha pensato anche Sephora con il suo Winter Wonderland, 24 prodotti must-have Sephora make-up, bagno e accessori.

5. L’Occitane

L'Occitane

L’Occitane

Un altro dei miei Fabulous7 è il calendario dell’avvento de L’Occitane che ci promette che le sue 24 sorprese ci aspettano affinché il conto alla rovescia sia piacevole come un soggiorno in Provenza.

6. Kiehl’s

Kiehl's

Kiehl’s

Quello di quest’anno per Kiehl’s è il primo calendario dell’avvento. Disegnato dalla celebre Kate Moss, ogni finestrella contiene i più famosi prodotti del marchio

7. Beery Christmas 

Beery Christmas

Beery Christmas

Per gli amanti delle buone birre come me, ecco il Beery Christmas. È stato ideato da Hopt.it, un sito web che si occupa della vendita di birre online.  Beery Christmas, un calendario dell’avvento che ha nascoste nelle sue caselline 24 birre da 33 cl diverse. Cheers!

 

Roma Convention Center - La Nuvola

La Nuvola di Fuksas, #cosebelle a Roma

Se si cerca su google “la nuvola fuksas roma”, oltre alla pagina Wikipedia dedicata, si trova un elenco lunghissimo di articoli su problemi burocratici, tempi dilatati per la realizzazione, critiche di natura artistica, costi esorbitanti. Non ultima la constatazione, tardiva direi, che il posizionamento de La Nuvola è sbagliato e occupa il marciapiede.

Insomma sempre la stessa storia che mi auguro possa cambiare al più presto, per restituire a Roma lo smalto che ha perduto negli anni.

Ma lasciamo da parte le chiacchiere e le polemiche. Ho sempre avuto una certa curiosità nei confronti de La Nuvola e appena mi si è presentata l’occasione di visitarla, ne ho approfittato, armata di macchina fotografica.

Roma Convention Center – La Nuvola

Occorre precisare che il nome esatto è Roma Convention Center – La Nuvola. Il complesso è stato progettato dallo Studio Fuksas e i lavori di costruzione sono iniziati l’11 dicembre del 2007. Finalmente il 29 ottobre del 2016 il Roma Convention Center – La Nuvola è stato inaugurato.

La Teca

Roma Convention Center - La Nuvola.

Roma Convention Center – La Nuvola

Ci si sente molto piccoli una volta entrati all’interno della teca, un edificio poligonale di vetro, acciaio e pietra, dotato di materiali isolanti che è il vero e proprio contenitore della Nuvola.

La Nuvola

Roma Convention Center - La Nuvola

Roma Convention Center – La Nuvola

Poi ci si trova faccia a faccia con La Nuvola. A prima vista la sruttura de La Nuvola mi ha ricordato i dirigibili degli anni ’40.

Roma Convention Center - La Nuvola

Roma Convention Center – La Nuvola

Ci si accede direttamente dalla teca per mezzo di scale mobili e ponti sospesi. Una volta all’interno de La Nuvola, si trovano un foyer, il bar, il guardaroba e i servizi. i camerini, le sale traduzioni e un deposito.

Roma Convention Center - La Nuvola

Roma Convention Center – La Nuvola

L’Auditorium

Roma Convention Center - La Nuvola

Roma Convention Center – La Nuvola

E poi c’è l’auditorium, un bellissimo teatro da 1.850 posti, che mi auguro sia sfruttato per creare eventi e spettacoli di cui la nostra città ha bisogno.

Se siete curiosi di vedere La Nuvola, potete approfittare della interessantissima Fiera della Piccola e Media Editoria che si terrà proprio al Roma Convention Center dal 6 al 10 dicembre.

 

 

 

Zero e lode!

Sono stata al quiz televisivo Zero e lode!o

È cominciato tutto con una telefonata a fine settembre. Era mia sorella che mi annunciava che di lì a poco avremmo ricevuto conferma per andare ad un provino per partecipare ad un quiz televisivo.

Io mi vedevo già ad esagerare le tristi storie della mia vita per dare spettacolo al famoso gioco dei pacchi, ma per fortuna mia sorella mi ha rivelato che si trattava di un gioco nuovo, cominciato da poco, che va in onda alle 14.00 su Rai Uno: Zero e lode! All’epoca non ne sapevo nulla, ma, non appena abbiamo avuto la conferma del giorno del provino, mi sono messa d’impegno a guardare tutte le puntate.

Zero e lode!

Il gioco si basa su sondaggi fatti su un campione di 100 persone. Gli argomenti sono i più disparati, dall’attualità allo spettacolo alla storia. Insomma tutte quegli argomenti che vanno sotto la classica categoria di cultura generale. Fin qui facile, ma non bisogna sapere solo le risposte giuste, si deve cercare di indovinare quelle che nessuno ha dato.

A presentare il quiz show c’è Alessandro Greco affiancato dallo zerologoFrancesco Lancia. Insieme riescono a rendere il gioco piacevole e divertente.

Il provino di Zero e lode!

Il giorno del provino arriva in un attimo. Sorridenti ed emozionate siamo arrivate alla sede di Endemol Shine e dopo aver compilato i vari moduli anagrafici e le liberatorie siamo entrate nella saletta predisposta per la selezione dei concorrenti.

Chi siete, cosa fate, da dove venite? e poi sono cominciate le domande a tappeto. Io, tipo invasata in corsa per una vincita milionaria, rispondevo alla velocità del suono e impedendo a mia sorella di replicare. Ma poi mi sono rilassata e con una sana collaborazione abbiamo terminato il nostro provino.

Non avevamo scelto il nome per la nostra squadra e allora ci hanno chiamato Blondie.

Studi Rai di Napoli

Siamo arrivate a Napoli in treno, un’ora di alta velocità e ti trovi con lo sguardo al Vesuvio. La navetta aspettava noi ed altri due concorrenti, che sin dall’inizio avevano desiderio di farci sapere che erano molto molto preparati. Noi invece non facevamo mistero del fatto che eravamo molto molto poco preparate. Soprattutto su programmi televisivi che non fossero serie tv o film e corrispondenti interpreti.

Dopo l’accoglienza, abbiamo incontrato i nostri avversari ed alcuni di quelli che avrebbero partecipato alla puntata dell’indomani. L’emozione è quasi svanita grazie alle chiacchiere e risate, tranne quelle della coppia mamma-figlio che preferivano sfoggiare la loro cultura, interrogandoci a più non posso.

E poi le #cosebelle

Prova abiti, trucco, parrucco. Il sogno di ogni donna. Un pranzo veloce e poi il gioco comincia.

Zero e lode!

Ed eccoci qui tirate a lucido durante la puntata

Zero e lode!

Zero e lode!

E poi il gioco finale di Zero e lode!

E la…Nostra Vittoria a Zero e lode!

062

Zero e lode!

063

Zero e lode!

E così noi, che pensavamo di uscire subito, preda dell’emozione, siamo diventate campionesse in carica e con un premio niente male!

Un’altra partita da giocare a Zero e lode!

Ma ci aspettava un’ altra partita da giocare!

Zero e lode

Dopo la nostra vittoria a Zero e lode! eravamo molto più rilassate e forse anche meno combattive. Il gioco è fatto di risposte esatte e tanta fortuna e stavolta siamo state battute. Ma non ci siamo dispiaciute perché abbiamo vissuto davvero una bella avventura.

Zero e lodeZero e lode

Siamo state coccolate dalle sarte, i truccatori, i parrucchieri, gli autori, l’assistente di studio e abbiamo conosciuto dei concorrenti straordinari.

Gli Erre Moscia Alessia e suo padre Paolo

Zero e lode! Erre Moscia

le Due su Due Desirè e Valentina

Zero e lode! Due su Due

i Due Mari di Taranto Isabella e Matteo

Zero e lode! Due Mari

e i meravigliosi In Doppio Stefano e Massimo

Zero e lode! In Doppio

La coppia madre-figlio? Sono usciti al primo gioco…

Come partecipare a Zero e lode!

Per partecipare ai casting di selezione per poter gareggiare a Zero e lode! basta chiamare il numero 199.123.000 oppure prenotarsi suwww.giocherai.it