All posts filed under: Travel

Di Trastevere e di una Renault 4 rossa

L’altra mattina sono andata a Trastevere per una passeggiata. Dovevo incontrare un’amica e insieme abbiamo deciso di vederci a Piazza Sonnino. Che strana sensazione. Mi sono resa conto che non vado mai a Trastevere di giorno. Sono arrivata presto, con i ristoranti ancora tutti chiusi. I camioncini che si incastravano nei vicoli  con i loro rifornimenti di bevande e cibo. Le saracinesche semichiuse dei locali con le pulizie in corso. Il vociare dei bimbi da un asilo della zona. Che bella Trastevere di giorno! Sembra un paese, o forse torna ad essere il paese che un tempo era. Mentre passeggiavo e scattavo qua e là qualche foto mi è tornato  in mente un episodio della mia vita che avevo completamente rimosso e che mi lega indissolubilmente a Trastevere. Era il mio primo giorno a Roma del mio primo anno di università. A quel tempo vivevo con la mia migliore amica e con una ragazza del secondo anno in un appartamento in Via Tiburtina. Era stata una giornata emozionante, i nostri genitori ci avevano accompagnato e …

Instantanee da Roma

Vivo a Roma dai tempi dell’università, ma mi sono resa conto solamente di recente che non l’ho mai fotografata. Ho cataste di scatti di momenti e persone, ma mai una delle bellezze romane come sfondo. È proprio vero, quando hai accanto qualcuno o qualcosa di straordinario tendi a prenderli per scontato. Tanto sono sempre lì. Sono meravigliosi, ma ci sembra inutile ricordarglielo continuamente. Da un po’ ho deciso di non dare nulla per scontato. Un piccolo grazie, un apprezzamento, un sorriso in più per ringraziare chi mi sta accanto. E qualche scatto in più per onorare questa bella città, già troppo maltrattata.         Se vi va di seguire le mie avventure romane, seguitemi anche sul mio blog                        A Lady in Rome  

Gita al lago Trasimeno

Tempo di feste e ponti. Tempo di gite fuori porta. L’Umbria è da sempre una delle mie regioni preferite e in passato l’ho girata in lungo e largo anche grazie alla mia migliore amica, che aveva scelto di studiare a Perugia. Quante gite per i bellissimi borghi, quante mangiate luculliane e quanti indimenticabili concerti durante gli Umbria Jazz Festival! Per rinverdire i ricordi, abbiamo deciso di passare una giornata sul Lago Trasimeno. L’idea era un pranzo vista lago dalla Sora Maria, a Magione, per gustare la strepitosa torta al testo perché la torta al testo della Sora Maria è la più bona che ci sia! E non siamo stati i soli a pensarla così! Abbiamo fatto un po’ di fila, ma ne è valsa la pena. Non ho “documenti fotografici” a testimoniare le delizie che abbiamo mangiato. A volte ci sono cose più importanti che scattare foto al cibo. Dopo tanta grazia culinaria non c’è niente di meglio di una passeggiata lungolago. Abbiamo scelto le rive di Castiglione del Lago. Passeggiate insieme a me

Hanami al Lago dell’EUR 2017

Andare a fare Hanami sullo sfondo del Laghetto dell’EUR è diventato un appuntamento annuale imperdibile per me. È bello percorrere poco più di venti passi per abbandonare la puzza e il rumore del traffico della (Via) Cristoforo Colombo e per ritrovarsi in questa macchia verde. Quest’anno la fioritura dei ciliegi giapponesi, che incorniciano il lago dell’EUR, la cosiddetta Passeggiata del Giappone, è arrivata con molto anticipo, come la primavera a Roma.  Purtroppo questo ha fatto sì che già dai primi giorni di Aprile i ciliegi avessero cominciato a sfiorire. Anche quest’anno lo spettacolo della natura è stato incredibile. Ecco alcuni scatti dell’Hanami al Lago dell’EUR 2017. Seguitemi anche su A Lady in Rome 

A Londra con Viola

E così è arrivato il momento di “scartare” il mio terzo regalo di compleanno. Armati di forza e tanto coraggio siamo partiti per Londra. Bagagli ridotti al minimo per favorire tutto il necessaire di Viola: vestiti, pigiami, body, calze, pannolini, creme per il freddo, creme per il sederino, cappelli, sciarpe, sacco mummificatore antifreddo per il passeggino, giochini e libriccinie qualche pappa pronta perché nonsi sa mai. Tutto disposto ad incastro perfetto per entrare in un trolley da 15 kg. No, non me ne sono dimenticata, c’era anche la borsa dei medicinali. In un anno ho imparato che quando esci con un bambino devi girare con la cassetta di primo soccorso: Tachipirina gocce, Tachipirina supposte, gocce per la diarrea, perle per la stitichezza, sciroppo per la tosse, spray per la gola, collirio, gocce nasali, termometro.Stavolta abbiamo portato anche la macchina per fare l’aerosol. Sto soppesando l’idea di comprare anche uno stetoscopio, così il kit è completo. Tutto pronto per partire, ma l’imprevisto è sempre dietro l’angolo. A ventiquattro ore dalla partenza Viola ha cominciato a tossire …