All posts tagged: visit japan

Giappone: tappa finale a Tokyo

Il nostro meraviglioso viaggio in Giappone è finito proprio lì dove è iniziato, a Tokyo. Stavolta abbiamo soggiornato nel quartiere di Shinjuku al Citadines Hotel. Shinjuku è uno dei quartieri più consigliati per soggiornare a Tokyo. È definito il quartiere che non dorme mai. A Shinjuku si trova il più famoso parco di Tokyo, lo Shinkuku Gyoen, un polmone verde dove passeggiare e rilassarsi, allontanandosi dal rumore della città. Girando tra il quartiere ci si imbatte in una porta rossa che segna l’accesso ad una delle zone più chiacchierate di Tokyo: Kabuki-cho. L’area è letteralmente piena di locali in cui si gioca a Pachinko ed altri in cui si possono trovare le prostitute. È facile intuire che queste attività sono gestite dalla Yakuza. Nonostante questo, non si tratta di un posto particolarmente pericoloso. Sarà perché la Yakuza guadagna molto da queste attività e ci tiene che questi luoghi restino tranquilli. Tappa d’obbligo per noi, che soffriamo di vertigini, è stata la visita al Tokyo Sky Tree. Si tratta di una torre per le telecomunicazioni e …

Giappone: la spiritualità di Ise

Dopo la vivacità di Osaka, il nostro viaggio è ripreso alla volta di una località non molto battuta dal turismo non giapponese. La nostra nuova meta alla scoperta del Giappone è stata Ise. La cittadina di per se non ha nulla di particolarmente attraente. Ise è famosa per il suo Grande Santuario. Si tratta di un gruppo di santuari Shintoisti costruiti in onore della dea Amaterasu Omikami. Amaterasu, come viene familiarmente chiamata, è la dea del sole e si dice che direttamente da lei discenda la famiglia imperiale. I santuari, che sono circa un centinaio, si sviluppano in due diversi villaggi, distanti circa 6 km l’uno dall’altro. Si pensa che siano stati costruiti durante il regno dell’imperatore Suinin. Questa storia però sa di leggenda ed i più attribuiscono la nascita del santuario di Ise all’anno 690. Questo potrebbe far pensare di trovarsi di fronte a delle vere antichità, ma non è affatto così. La particolarità di questi santuari è che sono sempre nuovi, vengono infatti smantellati e ricostruiti ogni 20 anni. Un po’ deludente per chi …