All posts tagged: vita da mamma

A Londra con Viola

E così è arrivato il momento di “scartare” il mio terzo regalo di compleanno. Armati di forza e tanto coraggio siamo partiti per Londra. Bagagli ridotti al minimo per favorire tutto il necessaire di Viola: vestiti, pigiami, body, calze, pannolini, creme per il freddo, creme per il sederino, cappelli, sciarpe, sacco mummificatore antifreddo per il passeggino, giochini e libriccinie qualche pappa pronta perché nonsi sa mai. Tutto disposto ad incastro perfetto per entrare in un trolley da 15 kg. No, non me ne sono dimenticata, c’era anche la borsa dei medicinali. In un anno ho imparato che quando esci con un bambino devi girare con la cassetta di primo soccorso: Tachipirina gocce, Tachipirina supposte, gocce per la diarrea, perle per la stitichezza, sciroppo per la tosse, spray per la gola, collirio, gocce nasali, termometro.Stavolta abbiamo portato anche la macchina per fare l’aerosol. Sto soppesando l’idea di comprare anche uno stetoscopio, così il kit è completo. Tutto pronto per partire, ma l’imprevisto è sempre dietro l’angolo. A ventiquattro ore dalla partenza Viola ha cominciato a tossire …

The reinvention tour (o del tornare in forma dopo un bebè)

L’estate è arrivata in un batter d’occhio e l’idea di scoprire le mie “carni” bianchicce, vestirle con un bikini e mostrarle sulla spiaggia mi crea ancora delle terribili crisi di panico. Purtroppo non ho la fortuna di essere The Body (Elle McPherson) e neppure la più nostrana Belen, e anche se con la gravidanza non sono ingrassata, le cose non mi stanno più come prima. Per non sentirmi come una boa in mezzo al mare, a gennaio ho iniziato quello che ho definito il reinvention tour, che tradotto fa “torna velocemente ad essere quella di prima, anzi, se ci riesci, diventa meglio di prima!” Il reinvention tour prevede: Primo step: iscrizione in palestra Prima un po’ di pilates per ritrovare l’elasticità e l’equilibrio e poi dei circuiti funzionali, quelli che vanno tanto di moda ultimamente, per ridefinire il corpo. Secondo step: l’alimentazione Non ho mai fatto una dieta in vita mia, ma per il reinvention tour ho ritenuto necessario fare qualche correzione al mio regime alimentare. Col dolore nel cuore ho detto addio alle patatine …

Ma che fine hanno fatto i Tokyo Hotel?

Oggi vi racconto di come il non dormire quelle belle 6/8 ore di seguito abbia effetti allucinogeni sulla mia testolina. L’arrivo di Viola, ormai 7 mesi fa, mi ha (anzi per dirla tutta, ci ha!) messo a dura prova. Quel piccolo esserino di meno di 2,5 kg ha sconvolto completamente la nostra vita notturna.  Prima c’è la poppata ogni 3 ore che, finché è giorno passi, ma la notte ti destabilizza un po’ soprattutto quando decidi che “è l’una, ha appena finito di mangiare, adesso deve rimangiare alle tre, quasi quasi non mi addormento!” Eh, sì, perché volevi fare Wonder Woman, tranne poi cadere come un sasso pochi minuti prima dell’ora X e svegliarsi di soprassalto alle 3.05 e correre a preparare il biberon. Biberon? Purtroppo sì, questa mamma snaturata è riuscita a produrre nella sua onorata carriera un totale di 20 ml di latte. Insomma avere la terza di reggiseno non è garanzia di allattamento e quindi via di latte artificiale. Poi le 3 ore di intervallo diventano 4 e poi 5, poi di …

Mezzo anno è già passato

Ciao. Sono Viola. È un po’ che non vi racconto di me, ma ho davvero molto da fare. Lunedì compirò già 7 mesi e, dall’ultima volta che mi sono fermata a scrivere, sono successe talmente tante cose che mi sono dimenticata di fare il punto della situazione. Devo essere sincera, in questi mesi sono diventata più carina. Mamma e papà mi hanno sempre detto che ero bella, ma, riguardando le foto, non mi sembra che nei miei primi mesi di vita fossi la più bella del Reame. Pochi capelli, la pelle sulla fronte sempre un po’ secca, quegli occhi indefiniti! Ora invece i capelli mi sono cresciuti, sono tra il rosso e il biondo, infatti papà mi dice che sono la sua irlandesina. Gli occhi sono definitivamente blu e la mia pelle è sempre tanto bianca. La mia mamma dice che sono trasparente, ma a me non sembra, io non vedo nulla se guardo attraverso la mia mano! La mia mamma dice anche che sono una falsa magra perché ho delle coscette con tante pieghe, …